Fabrizio Corona

Il processo al Catanese Fabrizio Corona rinviato al prossimo 23 gennaio

E’ stata rinviata al prossimo 23 gennaio la requisitoria del processo milanese che vede al centro il catanese Fabrizio Corona e in cui i giudici della sezione misure di prevenzione devono decidere sul sequestro dei beni finiti nella rete degli inquirenti che hanno indagato sull’ex fotografo dei vip. L’udienza  è stata incentrata sulla testimonianza di un consulente, “crediamo di aver dimostrato definitivamente – spiega il difensore Ivano Chiesa – la provenienza lecita delle somme sequestrate e che tutte le somme sono state tassate e restituite”.

Corona e le sue società, Atena e Fenice, “hanno pagato in questi anni quasi 8 milioni di tasse, lasciamo giudicare a chi deve se è un evasore”, aggiunge il legale. I giudici, che dovranno decidere sulla confisca di circa 2,6 milioni di euro trovati in un controsoffitto e in cassette di sicurezze in Austria, hanno rinviato la requisitoria del pm Alessandra Dolci, in calendario per oggi, alla prossima udienza. A seguire i lavori d’aula anche il conduttore tv Massimo Giletti.

Massimo Giletti
Massimo Giletti