Salvatore Petrantoni

Caltanissetta, nuovo cedimento cinque mesi dopo i lavori.

Dopo essere stata riparata e sistemata nell’agosto dello scorso anno, la sede stradale antistante la rotatoria della via Filippo Turati con la via Guastaferro – proprio davanti ad un’edicola – è nuovamente sprofondata per cui la corsia di destra della strada è stata nuovamente chiusa al transito veicolare con disagi per gli automobilisti mentre nell’altra corsia si circola liberamente. Il precedente sprofondamento si verificò il 12 agosto dello scorso anno e fu causato dalla rottura della sottostante condotta idrica.

Anche allora la strada fu chiusa al transito veicolare e si fecero eseguire i lavori di scavo e di riparazione della condotta idrica e quindi del ripristino del tratto della sede stradale danneggiata. Tutto sembrò risolto, ma in effetti non è stato così perché a distanza di 150 giorni – come ha evidenziato il consigliere comunale Salvatore Petrantoni – lo sprofondamento della strada si è ripetuto nello stesso punto in cui è avvenuto prima per lo stesso motivo.

Ed ecco che la corsia di destra a salire della via Turati è stata nuovamente transennata e chiusa al transito veicolare nel tratto antistante la rotatoria con la via Guastaferro. Per cui le auto non possono più proseguire diritto per raggiungere il proseguimento della via Turati ma sono costrette ad effettuare una deviazione per via Guastaferro, girare attorno allo spartitraffico e riammettersi nella via Turati. Ossia, tutto come è avvenuto durante la volta precedente che si ripete anche nei minimi particolari.