Selinunte Tempio G

Sgarbi a Selinunte: 15 milioni di euro per ricostruire il tempio “G”

L’assessore Regionale alla Cultura Sgarbi a Selinunte. Il preventivo è di circa 15 milioni di euro. E’ la somma necessaria per la ricostruzione del tempio G di Selinunte di cui l’assessore regionale ai Beni culturali, Vittorio Sgarbi, ha parlato oggi pomeriggio durante un sopralluogo tra i templi del parco archeologico. Secondo una prima stima, ognuna delle colonne del tempio costerà 180 mila euro e considerando che l’edificio ne possedeva 50, il costo dell’imponente colonnato dorico si aggira attorno ai 9 milioni di euro. A questo si deve aggiungere il resto dell’edificio che è tra i più

grandi dell’Occidente greco con i suoi 109 metri di lunghezza e 45 di larghezza.

“Selinunte è una meraviglia nella posizione in cui si trova – ha detto Sgarbi – con i suoi templi e i resti che, in parte, possono restare così come sono e in parte possono essere ricostruiti. Qui abbiamo un intendimento simbolico dopo un lungo convegno, si deve partire da qui e individuare i mecenati affinché questa ipotesi diventi realtà “.

Vittorio Sgarbi
Vittorio Sgarbi