San Biagio Platani- AG

Agrigento, blitz dei Carabinieri: 56 arresti

Imponente operazione di polizia da parte dei Carabinieri di Agrigento. Questa notte Cosa Nostra della provincia di Agrigento è stata smantellata da una maxi operazione degli uomini dell’Arma che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare per 63 boss, gregari e fiancheggiatori del mandamento “della montagna” della provincia agrigentina.

Francesco Fragapane a 37 anni era un rampollo di Cosa nostra. Reggente del mandamento di Santa Elisabetta e di un grande mandamento, chiamato “della montagna”, che racchiudeva sotto di se anche i paesi di San Biagio Platani, Cammarata, San Giovani Gemini, Sant’Angelo Muxaro, Casteltermini, Favara, Raffadali, Santo Stefano di Quisquina, Bivona, Alessandria della Rocca.

Una Cosa nostra di provincia che si occupava di estorsioni (11 accertate a ditte che si occupavano anche di appalti pubblici, 12 quelle tentate), di voto di scambio, di gestione di appalti pubblici, di imposizione di slot machine e videopoker, ma anche di piazzare propri uomini nelle amministrazioni comunali e di trafficare con la droga. Documentati stretti collegamenti con i vertici delle cosche di quasi tutta la Sicilia e con le ‘ndrine calabresi.

Questa Cosa nostra è stata smantellata da una maxi operazione dei carabinieri del reparto operativo di Agrigento che hanno eseguito, come dicevamo, un’ordinanza di custodia cautelare per 63 fra boss, gregari e fiancheggiatori del mandamento “della montagna” della provincia di Agrigento. A firmarla il gip Filippo Serio su richiesta dei pm della Dda di Palermo Claudio Camilleri, Geri Ferrara e Alessia Sinatra. A coordinare il pool di magistrati il procuratore aggiunto Paolo Guido.

Tra gli arrestati spicca il nome di Santo Sabella, sindaco di San Biagio Platani, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. Due indagati sono sfuggiti all’arresto perché all’estero. Si tratta di Antonio Licata e Daniele Fragapane.

Francesco Fragapane
Francesco Fragapane
 Santo Sabella sindaco
Santo Sabella sindaco