Nota su interrogazione comunale del sindaco Carmelo Sottile, su Scuolabus .

È cominciata la campagna elettorale o meglio non si è mai interrotta !! L’incipit, come tutto il resto della nota, porta la firma di Carmelo Sottile, sindaco di Sant’Agata Militello.

Nonostante le  grosse criticità ogni anno il sevizio del trasporto  alunni  è stato garantito al meglio considerate   le dispendiose manutenzioni che necessitano i mezzi  al momento disponili al comune.

Ed è solo strumentale che con altra interrogazione consiliare quasi a fine mandato  si sollevi la questione dell’acquisto degli scuolabus con sistemi di finanziamento  di mutuo  o leasing ,quando gli stessi oppositori  nel corso del loro mandato non hanno fatto  ricorso ad alcun emendamento nei vari bilanci finanziari approvati con cui ne prevedessero  le risorse.

Eppure lo scorso anno 2017 i consiglieri comunali con vari emendamenti  hanno cassato 490 Mila euro per mutui che servivano per finanziare la riqualificazione del Palaterreforti, l’impianto sportivo Daniele Romano e il progetto per il cofinanziamento per il progetto per la sicurezza stradale. Bene ,nessuno dell’opposizione e neanche il Consigliere Barbuzza, che ora cavalca  l’onda della disagio dei cittadini a cui sono state date le risposte in base alle risorse messe a disposizione dal consiglio  comunale stesso  ,ha proposto  un emendamento per l’acquisto di un nuovo scuolabus prevedendolo nel bilancio finanziario. Eppure l’avrebbero potuto fare ,  se avessero voluto, con i  105 Mila euro dell’avanzo di amministrazione previsto nel macro-aggregato manutenzioni che è stato destinato dal consiglio  comunale proprio a coprire il cofinanziamento per la realizzazione del progetto per la sicurezza stradale  .

Pertanto, conclude Sottile,  all’interrogazione consiliare dell’opposizione sugli scuolabus  si addice perfettamente la locuzione  latina “Excusatio non petita, accusatio manifesta “ (scusa non richiesta, accusa manifesta ).