Progetti Servizi sociali: PAC. Infanzia “Più siamo meglio è” e PON inclusione sugli aiuti all’autoimprenditorialità.

Si sono completate le procedure di gara ad evidenza pubblica relative al progetto PAC Infanzia secondo riparto – Progetto “Più siamo meglio è” – (Importo Finanziato: € 87.088,63). Programma Nazionale servizi di cura rivolto alla prima infanzia (da 0 a 3 anni). L’aggiudicazione del servizio è avvenuta in favore della Società Cooperativa Sociale “Amanthea” di Caccamo (Pa).
Il Pac infanzia rappresenta uno straordinario strumento per potenziare la presa in carico dei bambini, favorendo dunque la conciliazione tra lavoro e carico di cura per le famiglie.
Il servizio, normato dalla Regione Sicilia con il DPRS 16 maggio 2013, è stato previsto, con le stesse modalità organizzative, nel regolamento dei servizi micronido ed integrativi, approvato dal Distretto sociosanitario n. 31, comune capofila Sant’Agata di Militello, e si caratterizza per la flessibilità nel tempo di permanenza dei bambini con turni organizzati. A Sant’Agata di Militello il progetto prevede la presa in carico di n. 16 bambini all’asilo nido comunale, di cui:

– n. 8 nuovi utenti frequenteranno l’asilo nido comunale situato in contrada Cannamelata, usufruendo del servizio mensa;
– n. 8 minori frequentanti già l’asilo nido, usufruiranno di una estensione dell’orario del servizio, dalle 17.00 alle 19.00.

In rapporto al numero dei bambini assistiti è prevista la presenza di un Coordinatore, di due educatori professionali e di due ausiliari. Sulla base del tariffario distrettuale, e sulla base dei redditi medi, è prevista una compartecipazione delle famiglie al servizio.

Grazie al lavoro svolto dal gruppo dei servizi sociali del comune, diretti dall’ingegnere Giovanni Amantea potrà essere integrata l’assistenza ed estesa ad un maggiore numero di utenti minori all’asilo comunale di contrada Cannamelata. L’attività dell’ufficio servizi sociali ultimamente ha operato anche sul fronte della programmazione offerta dal Reddito di inclusione (REI), la misura di contrasto alla povertà, condizionata alla valutazione della condizione economica, predisponendo una variazione al bilancio 2018 (ai collegati capitoli di spesa) mediante l’avanzo vincolato di amministrazione per l’anno 2017, pari a 234 mila euro, e ciò al fine di rendere compatibili le previsioni di bilancio con quelle definitivamente approvate dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, ricomprese nella convenzione di sovvenzione notificate al comune il 5 dicembre 2017, e che riguarda gli aiuti all’auto-imprenditorialità previsto dal progetto PON. Inclusione che consiste nel predisporre un processo personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà sotto la regia dei servizi sociali del Comune.
La variazione di bilancio previsionale 2018 in esercizio provvisorio, già approvata in giunta e sottoposta al vaglio del consiglio per l’approvazione nella seduta del 14/2/2018. Ricordiamo che il Comune di Sant’Agata di Militello ha ottenuto un finanziamento di 623 mila euro mediante il PON Inclusione FSE 2014/2020, comprensive dei 234 mila euro da riutilizzare come avanzo vincolato bilancio 2017 con la variazione di bilancio previsionale 2018 in esercizio provvisorio.