Leonardo Agueci

Manifesto antirazzista a duemila firme

Sono già duemila le firme in calce all’appello del Forum antirazzista di Palermo rilanciato da Repubblica alla vigilia di Ferragosto. Un manifesto che chiede prima di tutto «che la politica, le istituzioni, le forze dell’ordine riconoscano che in Italia c’è un incalzante e diffuso fenomeno di razzismo e che mettano in atto azioni conseguenti che vigilino su discorsi e atti razzisti e non li consentano per la sicurezza di tutte e tutti coloro che ne sono vittime e per la coesione sociale della nostra comunità».

Dal momento della pubblicazione un flusso continuo con adesioni via email (l’indirizzo è palermo@repubblica.it, va indicato nell’oggetto “Manifesto antirazzista”) da tutta Italia ma non solo. Firme sono arrivate dal Messico, da Germania, Irlanda, Portogallo e Canada.

In prima linea il mondo dell’associazionismo. Firmano Diritti Al Cuore onlus di Roma, che opera in Senegal e nella Capitale offre assistenza sanitaria ai migranti, e ParkinZone, che assiste pazienti affetti dal morbo di Parkinson con fisioterapia, teatro, danza e sport. Con loro il Coordinamento per la pace di Trapani, Kibaré onlus di Como, il circolo Arci di Grottaglie. Arriva l’adesione anche di Legambiente Sicilia e del suo presidente Gianfranco Zanna, come pure di Prospettiva resiliente Lazio e MiscelArti, della consigliera comunale di Capo d’Orlando Linda Liotta.

Il mondo del sindacato è presente in modo massiccio: firmano Monja Caiolo della Filcams Cgil, Carmelo Raffa della Fabi Sicilia (bancari), la Uiltucs della Lombardia e la Spi-Cgil Palermo che rappresenta i pensionati.  Sì al manifesto da molti avvocati e docenti di diritto. Arriva anche la firma di Leonardo Agueci, ex procuratore aggiunto del tribunale di Palermo, da poco in pensione. Dal mondo politico l’adesione di Giuseppe Lupo e dell’intero gruppo del Partito democratico all’Ars. Il movimento “Potere al popolo” firma, come anche l’intero partito nazionale “Possibile”, fondato da Pippo Civati. Ma nell’elenco c’è soprattutto tanta gente comune.

Gianfranco Zanna
Gianfranco Zanna
Giuseppe Lupo
Giuseppe Lupo