Facoltà Biologia università

Cede grata all’Università di Messina, studentessa precipita per 5 metri e finisce in ospedale

La grata posta sul marciapiede per ventilare uno scantinato – accanto alla facoltà di Biologia dell’Università di Messina – ha ceduto e una studentessa di 23 anni è precipitata per cinque metri, procurandosi ferite. Ora è ricoverata in prognosi riservata all’ospedale Papardo, dove dovrà rimanere in osservazione a causa di una forte contusione alla testa. La studentessa stava andando in facoltà per assistere a una sessione di laurea.

Il rettore dell’Università di Messina, Salvatore Cuzzocrea, a nome di tutta la comunità accademica esprime «vicinanza alla studentessa rimasta ferita in un incidente nel plesso universitario di contrada Papardo». Appreso l’accaduto, il rettore si è immediatamente attivato per informarsi sulle condizioni di salute della studentessa e mettendo a disposizione, in caso di necessità, anche le strutture del Policlinico. In serata, si è recato al pronto Soccorso dell’ospedale Papardo per incontrarla e accertarsi di persona delle sue condizioni.

Sul luogo dell’incidente «è stato effettuato un sopralluogo dai responsabili dell’Unità speciali dei servizi tecnici di Unime e – aggiunge il rettore – nelle prossime ore verrà avviata un’indagine interna per accertare le responsabilità di quanto accaduto ed agire di conseguenza».

Rettore università
Rettore università
Pronto soccorso Papardo
Pronto soccorso Papardo