Capodanno, sequestri di ‘botti’ e fuochi d’artificio in tutta Italia

Controlli e sequestri di ‘botti’ illegali in diverse città da parte della guardia di finanza. A Roma i militari del comando provinciale hanno sequestrato 650 chili di fuochi pirotecnici illegali e denunciato 8 persone nel corso dei controlli svolti negli ultimi giorni. Deferiti all’autorità giudiziaria 3 italiani, 3 cinesi e 2 magrebini, per il reato di abusiva detenzione e vendita di materiale esplosivo.

La guardia di finanza di Napoli ha sequestrato 7,5 quintali di botti illegali e scoperto una fabbrica abusiva di fuochi. A Torino ammontano a 250.000 i fuochi pirotecnici sequestrati negli ultimi giorni. Nella centralissima Piazza della Repubblica, intercettato l’arrivo di un carico illegale a cui è seguito il rinvenimento di depositi clandestini sotterranei.

L’attività degli uomini del comando provinciale di Bari ha portato al sequestro complessivo di circa 550 chili di artifici pirotecnici. In particolare, i finanzieri della compagnia di Trani hanno sequestrato in un deposito articoli pirotecnici dal peso complessivo di circa 440 kg. Quelli della compagnia di Andria e della tenenza di Molfetta hanno sequestrato circa 110 kg di fuochi illegali.

I militari del comando provinciale di Catania, hanno sequestrato a Misterbianco in un’abitazione privata, in cucina e nel salone accanto all’albero di natale, numerosi scatoloni con oltre 250 kg di prodotti pirotecnici, la cui carica esplodente è risultata di circa 27 kg.

Piazza della Repubblica Torino
Piazza della Repubblica Torino