Montante non vuole essere giudicato a Caltanissetta

Doppio colpo di scena nell’udienza di oggi al processo di Caltanissetta in cui è imputato, fra gli altri, Antonello Montante, l’ex presidente di Confindustria Sicilia che ha presentato una duplice richiesta. Una riguarda la scarcerazione per “gravi motivi di salute”. L’altra, contenuta in una cinquantina di pagine, è l’istanza di rimessione del processo per “gravi situazioni esterne” con particolare riferimento a una presunta “incompatibilità ambientale”. La richiesta è stata presentata dal collegio di difensori di Montante, composto da Carlo Taormina e Giuseppe Panepinto. Il giudice Graziella Luparello s’è riservata le proprie osservazioni, prima della trasmissione alla Cassazione.
Nel corso dell’udienza un lungo interrogatorio dell’imputato Marco De Angelis, funzionario di polizia, fra gli “spioni” della rete di Montante.

Tribunale Caltanissetta
Tribunale Caltanissetta