QUESTURA DI MESSINA “Questo non è calcio”: la Polizia di Stato di Messina esegue misure cautelari personali coercitive. 5 i tifosi baresi destinatari per i fatti avvenuti ad ottobre e novembre scorsi. A procedere la DIGOS.

La Digos della Questura di Messina sta eseguendomisure cautelari personali coercitive nei confronti di 5 ultras baresi per i fatti verificatesi presso la Rada San Francesco di questo centro cittadino  il 21 ottobre ed il 4 novembre scorsi.

Per gli stessi fatti il Questore Mario Finocchiaro ha già emesso 18 DASPO.

Ulteriori dettagli saranno resi nel corso di una conferenza stampa che si terrà stamani, alle ore 10.30, alla presenza del Vicario del Questore Nicola Spampinato e del Procuratore Aggiunto della Procura della Repubblica Vito Di Giorgio, presso la sala riunioni di questa Questura.

Vito Di Giorgio
Vito Di Giorgio

07

 

 

dsc_0181

dsc_0179

 

 

 

 

 

40

19