Ryanair rialza il costo del bagaglio fino a 15,40

Ryanair alza di nuovo il costo del bagaglio a mano per i biglietti aerei. L’imbarco prioritario con il trolley in cabina ora tocca i 15,40 euro. L’incremento è del 16,7% rispetto al mese scorso e del 133% dall’introduzione della nuova regola sulla “priority”, che tanto ha fatto arrabbiare i consumatori.
Lo rivela il Corriere della Sera. Fino al 2019 la più grande low cost d’Europa — ma anche la compagnia con più passeggeri trasportati nel Vecchio Continente e in Italia — chiedeva per «Priorità e due bagagli a mano» un esborso per tratta e per persona che oscillava da 6-9-12 euro per i voli Italia-estero e di 6,60- 9,90-13,20 euro per il collegamenti domestici. Ma con il nuovo anno le fasce sono state aggiornate. Al rialzo.
Così se resta confermata quella più bassa (6-6,60 euro, ma prenotando voli con mesi di anticipo), sono incrementate quella intermedia e massima: per i voli europei si passa da 9-12 a 10-14 euro, per quelli nazionali da 9,90-13,20 a 11-15,40 euro.
L’incremento tra il 2020 e il 2019 è stato dell’11,1% (nella fascia media) e del 16,7% (in quella massima).
Allargando l’orizzonte temporale e restando soltanto sul mercato nazionale, l’evoluzione dai 6,6 ai 15,40 euro registra anche un aumento del 133%.