Coronavirus: “Brolo segue le indicazioni del Governo e degli esperti”. Precisazione del sindaco Giuseppe Laccoto

“Brolo non va controtendenza, né potrebbe farlo. L’appello a rimanere a casa vale per tutti, seguendo le disposizioni contenute nel recente decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri e incluse nell’ordinanza firmata ieri”.

Così il Sindaco di Brolo Giuseppe Laccoto precisa che gli spostamenti in entrate e in uscita dal Comune sono possibili solo per comprovate esigenze di salute, di lavoro o di necessità. “Le attività commerciali di Brolo, così come previsto dall’ordinanza sindacale del 10 marzo, sono aperte nel rispetto delle disposizioni normative, consentendo l’accesso contingentato, evitando assembramenti di persone e facendo rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro”.

I bar e i ristoranti – precisa l’Assessore al Commercio Carmelo Ziino – possono rimanere aperti dalle 6 alle 18. Dopo questo orario si può svolgere esclusivamente il servizio di consegna a domicilio. Tutte le attività, peraltro, sono chiamate ad essere rispettose delle più opportune cautele igieniche”.