Va dai figli a Bologna e si ammala, colpita dal Covid-19 donna di Sant’Alessio Siculo

Il coronavirus sfiora anche la riviera jonica messinese. Una donna di 67 anni di Sant’Alessio Siculo, che si trovava a Bologna dai figli, è stata infatti colpita dal Covid-19 e da circa una settimana si trova ricoverata in Terapia intensiva all’ospedale Maggiore di Bologna.

Due parenti che si trovavano con lei nel capoluogo emiliano sono rientrati dieci giorni fa a Sant’Alessio, dove vi è adesso preoccupazione perché entrambi hanno partecipato, il 7 marzo scorso, a una festa di compleanno alla quale vi erano anche altre persone.

Appresa la notizia del ricovero, i due si sono posti in quarantena volontaria a scopo precauzionale e anche altri invitati hanno deciso di isolarsi, attendendo che trascorrano i 14 giorni previsti per scartare ogni ipotesi di contagio.

Sempre a Sant’Alessio è risultato negativo un tampone eseguito su una giovane di 33 anni tornata da Roma a fine febbraio e che nei giorni successivi aveva manifestato febbre, tosse, congiuntivite e mal di testa. Sintomi analoghi a quelli di una 38enne di Santa Teresa di Riva, rientrata dalla Lombardia, ma anche in questo caso il tampone è risultato negativo.

L’amministrazione santateresina ha intanto attivato il servizio di consegna a domicilio di generi alimentari e farmaci per gli anziani che non hanno il supporto di parenti o conoscenti: chi ha necessità può telefonare all’Ufficio Servizi sociali del Comune da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 12.30, ai numeri 0942/7861214 oppure 347/6383123.