Otto denunziati per la processione abusiva di San Calogero ad Agrigento

Sono otto le persone ad essere state identificate e denunciate dalla Polizia di Agrigento per la processione abusiva di San Calogero. Quest’anno infatti a causa del coronavirus le processioni e i riti tradizionalmente previsti per la festività di San Calogero erano stati annullati per scongiurare gli inevitabili assembramenti.

Nonostante ciò, domenica scorsa, i soggetti oggi denunciati, senza alcun preavviso e senza autorizzazione, intorno alle ore 12.00, si sono resi promotori di una processione abusiva con una mini-vara con un piccolo simulacro di San Calogero che veniva trasportata dal Santuario di San Calogero fino a Via Porcello, angolo Salita S. Spirito, dove poi è stata bloccata dalla polizia.

Il lavoro certosino del personale della Digos, che ha passato in rassegna numerosi fotogrammi, ha consentito di individuare i trasgressori ed isolare tra questi coloro che – dice la polizia – con indubbio atteggiamento, si sono posti alla guida della finta processione, di fatto promuovendone lo svolgimento. I soggetti denunciati, inoltre, sono stati anche sanzionati amministrativamente per la violazione delle misure di contenimento anti-covid19.