Montante

Sistema Montante, ricusata presidente della Corte d’Appello

Rinviata al 18 settembre l’udienza del processo di secondo grado sul cosiddetto sistema Montante che si celebra, col rito abbreviato, nei confronti di cinque imputati in Corte d’Appello a Caltanissetta.
L’aggiornamento ha fatto seguito alla richiesta di ricusazione, avanzata da una delle parti civili, l’imprenditore Pietro Di Vincenzo, nei confronti della presidente della Corte d’Appello, Andreina Occhipinti. Quest’ultima nel 2012 fece parte del collegio che dispose la confisca di beni per 280 milioni di euro nei confronti dello stesso Di Vincenzo. Imputati nel processo sono l’ex presidente di Confindustria Sicilia Antonello Montante, l’ex comandante della Guardia di Finanza di Caltanissetta Gianfranco Ardizzone, il sostituto commissario di polizia Marco De Angelis, il responsabile della sicurezza di Confindustria ed ex poliziotto Diego Di Simone e il questore Andrea Grassi. Sono accusati, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, al favoreggiamento, rivelazione di segreto d’ufficio e accesso abusivo al sistema informatico.