Gal Nebrodi Plus, proroga di 60 giorni per le operazioni messe al bando

Gal Nebrodi Plus, proroga di 60 giorni per le operazioni messe a bando. Lo ha comunicato il Gal Nebrodi Plus lo scorso 14 luglio, si parla di bandi che portano una dotazione finanziaria di oltre 2 milioni. Proroga di 60 giorni per le operazioni messe a bando del Gal Nebrodi Plus. L’incontro di qualche giorno fà, nel corso del quale si è fatto il punto della situazione.

Hanno presenziato il presidente del GAL Nebrodi Plus, Francesco Calanna, il Vicepresidente  Carmelo Rizzo Nervo, il sindaco di Sant’Agata di Militello, Bruno Mancuso, il dirigente dell’unità operativa S10.06, Piero Ricciardo ed il presidente del parco dei Nebrodi, Domenico Barbuzza. 

La proroga, ha sottolineato Calanna, si è resa necessaria “poiché lo stato di emergenza che ancora investe il Paese ha reso più difficoltoso e lento il reperimento e la preparazione della documentazione tecnico – amministrativa, essenziale da presentare unitamente alla domanda di sostegno”.

Diversi gli approfondimenti sui bandi, che sono stati proposti nel corso dell’incontro con gli interventi di Ricciardo e dello staff tecnico composto dal dott. Ortoleva, dal dott. Sirna e dal dott. Ferro. Si tratta di bandi che porteranno una dotazione finanziaria di due milioni e cento mila euro, attivati nell’ambito della Strategia di Sviluppo Locale di Tipo Partecipativo ed al Piano di Azione Locale “Sistema Nebrodi 2014/2020”.

«La territorializzazione delle risorse del Gal -dichiara Calanna- rappresenta una valida ed importante opportunità per orientare ed approfondire strategie ed azioni. L’obiettivo è la valorizzazione del nostro territorio, consapevoli della ricchezza turistica, agricola, ed agroalimentare che ci contraddistingue. Queste eccellenze, tuttavia, non possono prescindere dalla riqualificazione territoriale, dalla qualità dell’ambiente, del paesaggio e dalla sostenibilità, anche economica, dei luoghi. Occorre –conclude Calanna- intraprendere un percorso di pianificazione realmente strategica dei nostri territori».

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un’informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l’innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.