Ragusa Ibla

Quasi 8 anni per omicidio stradale ad Angelo Runza

Il Giudice Ivano Infarinato del Tribunale di Ragusa si è espresso sulla tragica vicenda che portò alla morte, a seguito di un terribile e letale incidente stradale, di due giovanissimi rosolinesi, Cristian Minardo 22 anni e Aurora Serrentino 17 anni, e della zia della ragazza, Rita Barone di 54 anni.
Il Tribunale ibleo ha pronunciato e pubblicato la sentenza che dichiara colpevole il 22enne Angelo Runza, condannandolo secondo le riduzioni previste dal rito abbreviato e dalle attenuanti generiche, alla pena di 7 anni e 8 mesi di reclusione, al pagamento delle spese processuali sostenute dalle parti civili che si liquidano in € 3000,00 in favore dell’Avv.Cesare Spadaro, € 3.500,00 in favore dell’Avv.Davide Sortino, € 4000,00 in favore dell’Avv.Natale Di Stefano, € 2880,00 in favore dell’Avv.Massimo Rabbito, €3.800,00 in favore dell’Avv.Emanuele Gionfriddo, e alle spese di mantenimento in carcere.
Nonché al risarcimento danni alle costituite parti civili, Serrentino Saverio, Barone Vincenza, in proprio e nella qualità di genitori esercenti la potestà sul figlio minore Serrentino Thomas Saverio, Barone Ignazio, Tommasi Giovanna, Nanì Rosa, Modica Carmelo, Giannì Rosaria, Barone Giuseppa, Barone Ignazia, Barone Giovanna, Barone Silvana, Barone Anna, Barone Corradina, e Pucci Daniele, da liquidarsi in separata sede civile.
Ed ancora al pagamento di una provvisionale di € 40.000,00 in favore di Pucci Daniele e di € 15.000,00 ciascuno in favore di Barone Giuseppa, Barone Ignazia, Barone Giovanna, Barone Silvana, Barone Anna, Barone Corradina.