Invito alle/i testimonials per la pari opportunità nell’odonomastica viaria a Capo d’Orlando

Le associazioni orlandine in calce chiedono il sostegno di personalità alla richiesta di realizzare la pari opportunità di genere nell’odonomastica nel Comune di Capo d’Orlando, dove le donne non hanno ancora avuto pieno diritto di rappresentazione civica, nonostante la possibilità di scelta sia stata da sempre amplissima nella storia locale, nazionale e internazionale e il tema sia stato sollevato da anni.
La scommessa del cambiamento è certamente forte e il lavoro fatto è veramente annoso, da oggi una richiesta circostanziata, iniziata con voci di donne negli 8 marzo, prosegue sperando che non diventi ancora inascoltata “vox clamantis in deserto” (una voce nel deserto). Purtroppo i contesti relazionali, sociali e politici spesso sembrano rimandare a un mondo di sordi o al paleolitico anche senza la macchina del tempo.
Dovrebbe essere noto quanto contenuto nella normativa in materia di pari opportunità negli articoli della Costituzione, che sostanziano l’art.3 in fatto di uguaglianza. Anche nella Carta di Nizza sui diritti fondamentali dell’Unione Europea all’art. 23 si stabilisce che la parità tra uomini e donne deve essere assicurata in tutti i campi, anche con misure che prevedano vantaggi specifici a favore del sesso meno rappresentato (comma 2). E si ricorda che fare politica di genere non è scontrarsi a muso duro con la politica maschile: il mainstreaming di genere non è contrapponente, è invece assolutamente complementare.
Le associazioni proponenti (riconosciute nazionali, regionali e locali di fatto), che hanno fatto richiesta di intitolazioni al Comune, ringraziano per il sostegno offerto:
ADMO Nebrodi – Abbraccialo per me – Cgil Capo d’Orlando – Cross Road Club –FIDAPA – HOMO FABER – Mai più sole… – No limits…al di là del muro -– Pink Project – Podistica Capo d’Orlando – Quajetri – Teatrando e Parolando – Toponomastica Femminile.
La testimonianza può essere solo firmata per adesione o anche corredata da motivazione scritta da parte di chi volesse esprimere un punto di vista personale.
Il sostegno della nostra Web Tv,che si è battuta accanto alla nostra Franca Sinagra Brisca in merito all’odonomastica al femminile, è fuori discussione. Pertanto, è bene che ci si consideri dalla parte delle donne!