Scandalo Inps a Trapani: 28 medici dal gup per falso ideologico

Centosessantadue capi di imputazione, quante sarebbero le false invalidità riconosciute nel Trapanese dalla «commissione medica per il riconoscimento delle invalidità civili» nel periodo compreso tra l’inverno
e la primavera del 2018.
In totale 28 indagati, medici, componenti della commissione nei diversi periodi, quasi tutti indagati per falso e falsità ideologica. In capo a tutti il nome di Rosario Orlando, presidente della commissione medica, che avrebbe pilotato le decisioni, dietro le quinte a spingere l’ex deputato regionale Giovanni Lo Sciuto.
Orlando e Lo Sciuto sono protagonisti nell’indagine «Artemisia», l’inchiesta condotta dai carabinieri e coordinata dalla Procura di Trapani che ha fatto scoprire l’esistenza di intrecci e accordi illeciti all’ombra di una sorta di massoneria «fatta in casa».