Palazzo Municipio

Il No perde e a Caltanissetta rischiano di non avere parlamentari

l No ha perso e son polemiche a Caltanissetta, specie nei confronti del vice ministro Cancelleri. I promotori del No  affermano di accettare  democraticamente la sconfitta anche se non possono  rimproverarsi niente, visto che hanno  fatto tutto il possibile per convincere gli elettori della bontà delle nostre tesi sulla tutela della rappresentanza parlamentare, specie nelle zone periferiche.
Con la riduzione del numero dei parlamentari Caltanissetta non avrà più un suo rappresentante né alla Camera né al Senato perché non ha i numeri per eleggerne uno.


Se ci dovesse essere un nome nisseno nel prossimo parlamento, questi non sarebbe espressione del territorio ma del capo del partito che lo metterà in posizione utile nelle liste bloccate che si profilano nella nuova legge elettorale: egli dovrà rendere conto a questo capo e non anche agli elettori.
E sperano  che ciò non si traduca in un danno per i cittadini nisseni, perché Caltanissetta ha necessità di un progetto politico urgente e concreto che l’attuale classe politica non sa e non può dare.