Trapani, 15 imputati al processo Airgest fissato per il 16 ottobre

Nell’ultima udienza, a Luglio, il Gup di Trapani Brignone  ha disposto il rinvio a giudizio per  i 15 imputati coinvolti nell’ inchiesta Airgest .  La vicenda ruota attorno all’ accordo di co-marketing per assicurare la permanenza nello scalo di Birgi della compagnia Ryanair. Dall’inchiesta, avviata in seguito ad una denuncia del Movimento Cinque Stelle e coordinata dal sostituto procuratore Rossana Penna, sarebbe emersa una gestione illecita delle risorse versate dai Comuni che hanno aderito all’accordo. Tra gli indagati anche il presidente dell’Airgest Salvatore Ombra, accusato di peculato, in una posizione marginale, riguardo l’utilizzo delle addizionali comunali. 

In particolare i capi di imputazione sono:

A)falso in bilancio a partire dall’esercizio del 2014 (le condotte antecedenti sono estinte per prescrizione);

B)peculato.

Nel processo, il GUP ha ammesso la costituzione di parte civile dei Comuni di Pantelleria e di Castelvetrano, come soggetti offesi e danneggiati dai reati di falso in bilancio. Il processo inizierà il 16 Ottobre 2020, davanti il Tribunale di Trapani, Sezione Penale in composizione collegiale, Presidente la Dott.ssa Daniela Troja.