Maltrattamenti in famiglia. La Polizia esegue misura cautelare

I poliziotti delle Volanti della Questura di Messina hanno eseguito ieri la misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di un quarantaseienne messinese resosi responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia. Vittima la moglie costretta a subire vessazioni fisiche e morali protrattesi negli anni e mai denunciate.
Le indagini, coordinate dall’Autorità Giudiziaria, hanno avuto origine da un episodio verificatosi alcune settimane fa quando, a seguito di un diverbio, l’uomo ha aggredito la donna in strada con calci, pugni e schiaffi. Ad intervenire, un poliziotto libero dal servizio, che ha bloccato l’uomo e dato l’allarme in sala operativa. Il quarantaseienne ha comunque opposto resistenza inveendo contro il poliziotto e colpendolo alla spalla. Si è poi rifiutato di fornire le proprie generalità.
I successivi accertamenti hanno confermato la gravità della condotta dell’uomo e portato all’emissione della misura cautelare a suo carico.