Covid-19, terza vittima in una settimana in provincia di Messina

Un uomo di 70 anni, proveniente da Enna, e ricoverato al Policlinico di Messina è deceduto per il Covid-Si tratta della terza vittima del Coronavirus nell’ultima settimana in provincia: nei giorni scorsi erano deceduti due uomini di Capizzi e Galati Mamertino.
La diffusione del contagio si conferma in crescita in Sicilia, sono 562 i positivi riscontrati nelle ultime 24 ore: ben 11 i decessi. L’assessorato regionale alla Salute, per fare fronte all’aumento dei contagi da SarS-COV2, ha previsto, a regime, per l’area metropolitana di Messina circa quattrocento posti letto di degenza Covid 19 dedicati.
Saranno disposti prioritariamente negli ospedali che hanno reparti di Malattie infettive: oltre 100 posti sono previsti al Policlinico di Messina, oltre sessanta al Papardo, e sessanta posti a Barcellona Pozzo di Gotto.
Non possiamo non evidenziare l’avvio di una corsa ai posti letto nei reparti di Malattie infettive. Visto che tutti i virologi del mondo avevano lanciato l’allarme di una recrudescenza della pandemia, non sarebbe stato più logico che il buon assessore alla Sanità siciliana, Ruggero Razza, avesse predisposto tutto per tempo anzicchè correre affannosamente alla ricerca del tempo perduto?