Terremoto al largo della Sicilia: 7 scosse, la più forte di magnitudo 3.7 avvertita nel Palermitano

Come se non bastasse i guasti che sta procurando a tutto il Paese la pandemia, ci voleva anche il terremoto che in questi ultimi giorni, per fortuna con scosse lievi, sta interessando la Sicilia.
Infatti, sciame sismico al largo della Sicilia nel Tirreno meridionale. Sette scosse sono state registrate dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, la più forte di magnitudo 3.7 è avvenuta alle 22.48, ad una profondità di 30 chilometri. L’evento è stato avvertito dalla popolazione nel palermitano.
Nelle ultime settimane, in Sicilia, sono state avvertite varie scosse. Soltanto 2 ore prima, una di magnitudo 3.1 era stata registrata nel cuore della notte nei pressi di Troina. Il sisma era stato registrato alle 3 con ipocentro a circa 32 km di profondità, a 7 km dal comune ennese. Qualche ora dopo, a pochi km da Stromboli nell’arcipelago delle Eolie era stata registrata una scossa di magnitudo 2.6.