Lutto a Castel di Lucio per la seconda vittima di Coronavirus

Si è spenta la scorsa notte al Policlinico di Messina, senza neppure il conforto dei parenti, un’ottantunenne del piccolo centro nebrodense. La paziente era ricoverata insieme ad altri due anziani, uno dei quali – il fratello 84enne – è morto venerdì scorso. La donna, senza alcuna patologia pregressa, prima del contagio si trovava in perfetta salute.
Restano ora 14 i positivi della prima ondata a Castel di Lucio, appena 1.200 anime, mentre 10 sono le persone in quarantena per essere venuti a contatto con un positivo di Santo Stefano di Camastra, comune confinante, mentre rimangono in attesa di tampone.