L’ex governatore della Sicilia Totò Cuffaro sbarca sui social e rilancia la DC

Il ritorno di Totò Cuffaro. Aveva dichiarato qualche tempo fa che la politica a lui non interessasse più. Ma al buon Totò, cavallo di razza della vecchia Democrazia Cristiana, gli è tata diagnosticata nel corpo, una diffusa metastasi della politica. Naturalmente, scherziamo per ire che, onestamente non ce l’ha fatto e vuol tornare a discutere di politica. Ne ha tutto il diritto.
Conosco personalmente Totò Cuffaro per averlo intervistato parecchie volte quando ancora era in auge, e nessuno si scandalizzi se affermo che dal punto di vista umano, l’ex presidente della Regione non teme il confronto, non ha eguali.
Torna quindi Totò Cuffaro e con lui rinasce la balena bianca. L’ex presidente della Regione Siciliana, democristiano doc da sempre, dopo gli anni trascorsi in partiti che ne hanno raccolto l’eredità con sigle differenti e sfumature altrettanto diverse, rilancia la Democrazia Cristiana. E lo fa alla maniera 2.0.: sui social.
Attraverso il suo profilo Facebook, Cuffaro ha lanciato il progetto di una Dc siciliana, dicendosi da subito il promotore dell’esperimento che al momento – per quanto è dato sapere – muove i primi passi su internet.
“E’ stata creata – annuncia infatti in un post – la pagina ufficiale della Democrazia Cristiana di Sicilia. Io sono il primo ad avere messo il like. Se volete fatelo anche voi insieme a me”. La pagina in pochissimi minuti ha ottenuto centinaia di like, così come il suo post che ha ricevuto numerosi commenti, perlopiù di nostalgici democristiani e suoi personali fan.