Raccolta dei rifiuti, da aprile diverse novità. Prima riunione tra Caruter e Comune di Milazzo

Si preannunciano diverse novità nella nuova gestione dell’appalto dei rifiuti nel Comune di Milazzo che inizierà il prossimo primo aprile con una durata di ben sette anni. E’ quanto emerso oggi nel corso della prima riunione operativa che i rappresentanti della Caruter hanno avuto con l’Amministrazione comunale e con gli uffici. Dopo aver illustrato tutte le previsioni del piano Aro, è stata avviata una prima pianificazione, anche a titolo sperimentale per quel che concerne la raccolta e lo spazzamento ma anche gli altri servizi.
La prima novità riguarda la modifica del calendario della “differenziata”. Non sarà uno stravolgimento, ma comunque i cambiamenti ci saranno, sia per quel che concerne le giornate di conferimento, sia per le modalità, visto che – è stato detto – a tutti i cittadini verranno dati contenitori “personalizzati” con un codice riferito alla propria utenza per avere un quadro chiaro sulla quantità del rifiuto smaltito.
Per gli ingombranti invece sarà operativo un servizio prenotazioni, con ritiro a domicilio due volte alla settimana; una terza giornata invece riguarderà il ritiro delle apparecchiature elettroniche (Raee). Anche per il vetro vi sarà una doppia raccolta, sia per le utenze domestiche per quelle commerciali, nei giorni di lunedì e sabato, in maniera tale da fronteggiare le esigenze dei locali.
Scende ad un solo giorno a settimana il ritiro dell’indifferenziata che spesso costituisce la frazione di rifiuto più prodotta. Un modo per incrementare l’abitudine a “differenziare” in maniera corretta. Sempre per le utenze non domestiche il ritiro del cartone avverrà dal martedì al venerdì tutti i giorni.
Questo il dettaglio del calendario che dovrà essere rispettato dalle famiglie: Lunedi: umido e vetro; martedì: Indifferenziato e pannolini; mercoledì: Carta e cartone; giovedì Umido e pannolini; venerdì: plastica e lattine; sabato: umido e vetro. Come avviene adesso la domenica non ci sarà raccolta.