Il calciatore azzurro Toloi e Gorizia in provincia di… Trento

Gorizia finisce… in provincia di Trento. È il pasticcio al quale ha contribuito lo staff del calciatore italo brasiliano Rafael Toloi, appena convocato in nazionale italiana di calcio dal ct Roberto Mancini dopo aver ottenuto il passaporto del nostro Paese.
Interrogato sulle sue origini, il neo azzurro ha dapprima spiegato di provenire dal Trentino. Una risposta che ha spiazzato molti, perché si pensava che la famiglia Toloi fosse originaria di Treviso. Ed ecco che a complicare ancor di più il quadro ci ha pensato l’entourage del difensore, asserendo che le sue radici fossero “in Trentino, a Gorizia”. Cose da mandare in ulteriore confusione chi non mastica molto la geografia e chi non conosce il territorio del Friuli Venezia Giulia.
Da successiva ricostruzione, pare che il bisnonno del calciatore dell’Atalanta, David Tolloi (con due “elle”) fosse nativo di Cervignano del Friuli, che nel 1891 era territorio della provincia di Gorizia.
Insomma, un piccolo mistero, non del tutto risolto: i documenti per la cittadinanza italiana di Toloi si trovano negli uffici di un “circolo trentino” a Belo Horizonte. Serve un viaggio nel Nordest, alla ricerca delle proprie radici.