Da settembre RFI sospenderà i collegamenti veloci con Reggio Calabria

Nel “Decreto Agosto”, era stato approvato un emendamento che estendeva alla tratta Messina – Reggio Calabria il servizio pubblico da attuarsi con il Contratto di programma – Parte Servizi tra lo Stato e la società Rete Ferroviaria Italiana Spa. Il collegamento veloce tra Messina e Reggio  Calabria dovrà essere garantito da Rfi al pari del collegamento espletato sulla tratta Messina-Villa San Giovanni. “Ma questa modifica della legge, per ragioni che a me sfuggono – dice il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto di Messina, Mario Mega –  non sembra aver sortito alcun effetto perché, mentre è tangibile l’incremento del numero delle corse tra Messina e Villa San Giovanni, nulla è cambiato per i collegamenti tra Messina e Reggio Calabria ed anzi da notizie ufficiose in mio possesso pare che Rfi non abbia in programma di operare più il servizio dal mese di settembre in poi”. Mega ricorda che “in tutte le occasioni in cui mi è stato possibile riferire sull’argomento alle strutture tecniche del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, oggi Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, ho rappresentato la specificità di questo collegamento e la necessità di intervenire con decisione. Si tratta di una tematica che deve essere affrontata in maniera distinta dalla querelle ponte sì/ponte no e che soprattutto non può più essere considerata di secondario rilievo, attesa la valenza sociale ed i risvolti che comporta sulla vita dei cittadini delle due città, che sono molto più integrate nei fatti di quanto, nei palazzi romani, molti credano, nonostante le difficoltà ed il costo degli spostamenti”.