Bruno Mancuso

Dal 12 aprile scuole superiori chiuse a Sant’Agata Militello

Con ordinanza sindacale firmata nella serata di sabato, dal sindaco Bruno Mancuso, è stata disposta
la sospensione temporanea e in via precauzionale dell’attività didattica in presenza di tutti gli istituti
scolastici superiori di Sant’Agata Militello, a partire da lunedì 12 aprile. Il provvedimento, in vigore fino a
nuova disposizione, si è reso necessario a seguito della rilevata positività ai test rapidi e molecolari da
parte di quattro studenti frequentanti l’istituto “Sciascia Fermi” e la positività al test rapido di uno studente
dell’ITIS “Torricelli” di Sant’Agata di Militello.
Sentiti i dirigenti scolastici e in considerazione del fatto che la grande maggioranza degli studenti
risiede in comuni diversi e anche distanti dalla sede scolastica, per cui si utilizzano i trasporti pubblici
determinando oggettive difficoltà nei tracciamenti dei contatti, e visto il parere favorevole dell’Asp di
Messina, distretto di Sant’Agata Militello, che ha ritenute valide e reali le motivazioni al fine di
circoscrivere i contagi, è stato dunque deciso di interrompere temporaneamente l’attività scolastica in
presenza negli istituti statali superiori “Sciascia Fermi”, “E. Torricelli” e “G. Tomasi di Lampedusa” di
Sant’Agata di Militello.
I dirigenti scolastici sono stati quindi invitati a disporre la sanificazione dei locali prima della ripresa
dell’attività didattica in presenza.