Nuovo Tribunale

La Procura di Marsala riapre le indagini su Denise Pipitone

La Procura di Marsala ha deciso di riaprire le indagini su Denise Pipitone, la bambina di 4 anni scomparsa da Mazara del Vallo il 1 settembre 2004. Del caso è tornato ad occuparsi ieri “Chi l’ha visto?”. Sarebbero infatti venute fuori alcune intercettazioni inedite di due telefonate che potrebbero essere indizi per ricostruire la vicenda della piccola. Come ricostruito nella trasmissione condotta da Federica Sciarelli, la polizia e i carabinieri erano convinti di aver visitato la casa di Anna Corona, ma in realtà avevano ispezionato un altro appartamento, diverso da quello abitato dalla prima moglie di Pietro Pulizzi, il papà naturale di Denise. «In tutta questa storia ci sono state solo lacune e depistaggi, che col tempo non sono state chiarite ma sono addirittura diventate più oscure. Ho saputo della scomparsa di Denise alle 12.30 e sono arrivata a casa poco dopo, trovando già le forze dell’ordine sotto casa» – spiega Piera Maggio in collegamento con lo studio di Chi l’ha visto? – «In questa storia ci sono incompetenze da parte degli inquirenti, ma anche tantissimi depistaggi, che non hanno permesso di ritrovare mia figlia. Lo dico con forza da anni».