Milazzo

Dal 10 maggio a palazzo D’Amico mostra su Sant’Antonio da Padova

Nel ciclo delle celebrazioni dedicate all’ottocentesimo anniversario del naufragio di S. Antonio a Capo Milazzo, il Palazzo D’Amico di Milazzo ospiterà, dal 10 al 22 maggio p.v., trentacinque opere d’arte contemporanea dedicate alla vita del Santo dei Miracoli, provenienti da Padova e realizzate da ventisette artisti italiani, alcuni di caratura internazionale.
Così, dopo l’evento del “naufragio” della Reliquia maggiore dello scorso 27 marzo, il Progetto Antonio 20-22 segna la sua seconda tappa milazzese.
La mostra è nata a Padova lo scorso anno, grazie all’iniziativa dell’associazione Di-Segno e di Suor Maria Gloria Riva, che ne è la curatrice. La pluralità delle opere esprime un unico percorso organico, che ha per titolo “La Voce e il Miracolo.
Il percorso artistico a Palazzo D’Amico sarà aperto lunedì mattino, dalle ore 10 alle 13; da martedì a sabato, dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 16 alle 20 (domenica chiuso). È stato approntato uno specifico piano sanitario per permettere la fruizione della mostra in sicurezza.
Il “Progetto Antonio 20–22” consorzia decine di eventi antoniani lungo tutto lo Stivale.
Il Progetto è espressione dei Frati minori conventuali della Provincia Italiana di S. Antonio di Padova, della Basilica del Santo di Padova, del Messaggero di Sant’Antonio di Padova, dell’Associazione Cammino di Sant’Antonio, del Centro Francescano Giovani – Nord Italia, della Peregrinatio Antoniana. A livello locale, si sta realizzando il Progetto grazie al Patrocino del Comune di Milazzo, in collaborazione con la Parrocchia di Santa Maria Addolorata di Capo
Milazzo, il Santuario di Sant’Antonio di Capo Milazzo, l’Apostolato del Mare della Diocesi di Messina, Stella Maris di Milazzo, la Fondazione Barone Lucifero di Capo Milazzo, l’associazione Il Giglio e Gigliopoli, la Cooperativa Utopia (SPRAR Capo Milazzo), l’associazione Il Promontorio di Capo Milazzo, il Circolo Laudato Si’, il Museo del Mare di Milazzo (MuMa), l’Ente gestore dell’AMP di Capo Milazzo, l’Istituto Superiore “R. Guttuso” di Milazzo, l’Associazione Centro di Solidarietà di Milazzo, la sezione UCIIM “M. Cernuto” di Milazzo, la sezione locale di Italia Nostra, l’associazione mamertina Ama Camminare in Sintonia e altre sigle locali di camminatori, oltre a numerose adesioni a titolo personale di professionisti e artisti locali.