San Piero Patti

Amministrative a Patti: il punto a 24 ore dalla chiusura delle liste


Domani alle 12 scede il termine ultimo per la presentazione delle liste ed a Patti, grosso centro della
Provincia di Messina, si comincia a tirare la la linea della probailità di questo e di quell’altro
ragruppamento. Dopo il dietrofront di Salvatore Sidoti, che ha rinunciato alla candidatura a sindaco
optando, insieme al suo gruppo di riferimento (Adesso Patti), per l’appoggio a Gianluca Bonsignore,
anche il candidato Giuseppe Raneri ha deciso di fare marcia indietro, annunciando il suo ritiro dalla
competizione elettorale per la conquista del più alto scranno di Palazzo dell’Aquila e rimarcando,
contestualmente, la ferma intenzione di non voler appoggiare nessun altro candidato.
Si riducono a cinque, dunque, i pretendenti alla poltrona di primo cittadino: Giorgio Cangemi, Gianluca
Bonsignore, Anna Sidoti, Fabrizio Trifilò ed Enzo Natoli. Nel frattempo anche l’ex assessore Attilio
Scarcella ha rotto gli indugi, decidendo di aggregare il suo gruppo (La Patti che Vorrei) alla compagine di
Giorgio Cangemi (Andiamo Avanti), diretta espressione dell’amministrazione uscente. In caso di vittoria,
a Scarcella potrebbe toccare la vice sindacatura, anche se molto dipenderà dal concreto apporto, in
termini numerici, che riuscirà a garantire alla lista di riferimento. Rimangono attualmente blindati, invece,
i posti in giunta per Alessia Bonanno (attuale vicesindaco), Cesare Messina (attuale assessore al
turismo) e Tino Giusto, mentre prende quota l’ipotesi di un ingresso nella eventuale squadra
amministrativa anche dell’ex candidato sindaco Alessio Papa.