Continua con l’operazione Alto Impatto

La Questura di Palermo, come nelle scorse settimane, prosegue nei servizi straordinari del territorio rientranti nel protocollo di sicurezza denominato “Alto Impatto”, disposti dal Questore Leopoldo Laricchia. Nel quartiere Albergheria, il 21 ed il 23 settembre scorsi, numerose aliquote di poliziotti del Commissariato di P.S. “Oreto Stazione”, unitamente a distinti reparti ed articolazioni della Polizia di Stato, hanno effettuato posti di controllo, perquisizioni, riscontri domiciliari su pregiudicati, controlli anti assembramento, controlli sul possesso della certificazione verde (c.d. Green Pass) e verifiche amministrative sugli esercizi commerciali. In tale contesto, nella giornata di martedì, la Squadra Amministrativa del Commissariato, unitamente a personale dell’Asp, nel corso di un controllo presso un centro scommesse in via Roma, ha sanzionato, per la violazione della normativa sul Covid-19, un avventore sprovvisto di Green Pass. Contestualmente, è stata elevata una sanzione amministrativa al dipendente dell’esercizio commerciale per la mancata attività di vigilanza. Al momento dell’ispezione gli agenti hanno peraltro riscontrato l’assenza del titolare della licenza e dei preposti, violazione per la quale sarà comminata al titolare una sanzione amministrativa pari a 1.032 euro per aver lasciato in custodia il locale a persona non autorizzata. Sempre i poliziotti della Squadra Amministrativa del Commissariato di P.S. “Oreto Stazione”, nel corso di un accesso ispettivo presso una enoteca nei pressi di Piazza Porta Sant’Agata,  hanno sanzionato, per la violazione della normativa sul Covid-19, un avventore sprovvisto di Green Pass, elevando al gestore dell’attività commerciale la sanzione amministrativa prevista per la mancata attività di vigilanza. Ulteriori sanzioni pecuniarie, per un ammontare pari a 1.032,00 euro, sono scattate per il titolare di un centro scommesse di via Porta di Castro, assente al momento del controllo, poiché aveva lasciato in custodia il locale a persona non autorizzata. Anche la Squadra della Divisione Polizia Amministrativa e Sicurezza della Questura, unitamente a personale dell’ASP, ha sottoposto a controllo un bar di via Maqueda dove sono state riscontrate carenze igienico-strutturali ed il mancato rispetto delle disposizioni relative all’H.A.C.C.P. comminando al titolare dell’attività una sanzione pari a 2.000,00 euro.

Al titolare di una panineria in via Casa Professa è stata invece contestata l’occupazione in misura eccedente del suolo pubblico, poiché con tavolini e sedie aveva invaso una porzione del suolo pubblico superiore a quella concessagli; sono state inoltre contestate carenze igienico-strutturali e il mancato rispetto delle disposizioni relative all’H.A.C.C.P. comminando una sanzione pari a 2.000,00 euro.

Numerosi i posti di controllo effettuati nelle diverse giornate, da personale del Reparto Prevenzione Crimine, nel corso dei quali sono stati identificate circa 326 persone, controllati 134 veicoli ed elevate 10 contravvenzioni al Codice della Strada. I controlli proseguiranno anche nelle prossime settimane.