Caso Scieri, chiesti 4 anni per il generale Celentano

All’esito della requisitoria, durata quasi un’intera giornata e trattata nella prima parte dal pm Suisto Restuccia e per le conclusioni dal procuratopre capo Alessandro Crini, sono arrivate le prime richieste di condanna al giudice per gli imputati che avevano chiesto di essere giudicati con rito abbreviato. Proprio il procuratore ha chiesto che l’ex caporale Andrea Antico venga condannato a 18 anni di reclusione per l’omicidio volontario aggravato in concorso della recluta Emanuele Scieri, trovato morto nella caserma Gamerra di Pisa, il 16 agosto 1999. Ma il delitto, secondo gli inquirenti, risale a 3 giorni prima, quando il giovane parà sembrò essere diventato un fantasma dentro la caserma. Lo stesso procuratore ha poi chiesto 4 anni per l’ex comandante della Folgore, Enrico Celentano, e per l’ex comandante maggiore Salvatore  Romondia, ritenendo provata nei loro confronti la fattispecie del favoreggiamento. Proprio per i due ufficiali la Procura ha concluso proponendo al giudice, il gup Pietro Murano, che nell’ambito delle proprie facoltà valuti se ci sono gli estremi di riqualificare il reato contestato in quello di depistaggio.