Il Borgo di San Gregorio teatro dell’ennesima uscita di Renato Mangano

Ieri sera, si è tenuto un interessante incontro nella piazzetta dedicata alla memoria di Melitta Damiano, tra il candidato sindaco della Lista che ha per slogan CambiAmo Capo Mangano Sindaco, Renato Mangano e i residenti del noto borgo orlandino che hanno mostrato interesse ai problemi del paese e anche per le cose che si sono sentite. A rompere il ghiaccio, introdotta dallo stesso Mangano, la candidata della lista al Consiglio Comunale, Maria Mansueto, che, ancora una volta, ha dato prova di non essere una sprovveduta dal punto di vista politico e di avere le idee abbastanza chiare sui problemi che affliggono la sua città. Se venise eletta, come le auguriamo, sarebbe una presenza non di poco conto. Poi è iniziato il confronto tra i giornalisti presenti all’appuntamento, il sottoscritto ed il collega Perdichizzi e lo scrittore Franco Valenti che ha posto anch’egli una domanda al futuro sindaco. Dalle risposte di Mangano, è affiorato un pò di nervosismo appena represso del pur ottimo candidato che non si è mai sottratto alle domande provocatorie rispondendo puntualmente ad ognuna di esse. Il dubbio che rimane in chi scrive, alla luce del confronto tra Mangano e i rappresentanti della stampa presenti, è uno solo: la partita che si sta giocando per il futuro di Capo d’Orlando, è una partita chiara, trasparente, pulita oppure è una partita truccata e che vinca chi promette di più e chi realizza di meno? Mi è parso di capire che per Mangano è una partita limpida e che non ha dubbi: sarà lui a vincere. In bocca al lupo!