Diario d’Irlanda di Valentina Aglio

Nel lontano 2012, mi era stata segnalata una giovane e preparata docente del Liceo Lucio
Piccolo di Capo d’Orlando, insegnante d’inglese e autrice, tra l’altro, di un bellissimo
libro frutto dell’esperienza di un suo viaggio all’estero. Trattandosi di libri mi metto sulle
tracce della giovane docente e la rintraccio invitandola in televisione, per un incontro a
più voci tra cui anche la sua, quella di Valentina Aglio, la docente di cui stiamo parlando:
Diario D’Irlanda, è il titolo che ha dato alle stampe per i tipi di Albatros.
Si dice che spesso nella vita accade l’improbabile, ciò che non avresti mai immaginato,
ma che hai sempre sognato. E’ lnizio del retro di copertina del Diario D’Irlanda: quando
accade veramente, poi, non riesci a dominare l’emozione che si prova e vorresti
raccontare la tua storia al mondo intero. Laura ha sempre amato partire per le vacanze
studio, non avrebbe, però, mai pensato di tornare così diversa dopo questo…
Si dice anche che le cose belle e indimenticabili sono quelle grandi e irraggiungibili,
invece la vita è bella e indimenticabile soprattutto nella semplicità di ogni giorno,
nell’ansia di un amore, nella novità di un viaggio con degli amici speciali, nell’originalità
di luoghi diversi da scoprire, nella preziosità di un passato da rivalutare, nella
condivisione di speranze, delusioni, progetti.
Valentina Aglio è nata a Messina il 22 giugno del 1975. Si è laureata in Lingue e
Letteratue Straniere Moderne presso l’Università degli Studi di Messina nel 1999.
Vincitrice del concorso a cattedre per l’insegnamento della Lingua Inglese, che parla
correntemente, è stata nominata docente a tempo indeterminato presso il Liceo
Scientifico “Lucio Piccolo” di Capo d’Orlando. Sin dall’adolescenza ha scritto poesie,
anche in inglese, e racconti vari. Nell’aprile del 1999 ha pubblicato il suo primo romanzo,
Storia di un’anima, Ed. Medusa, Napoli.
Se solo abbiamo suscitato in voi una piccola innocente legittima curiosità e se dovesse
capitarvi l’occasione, vi invitiamo a leggere DIARIO D’IRLANDA di Valentina Aglio, ne
vale proprio la pena.