Si dimette il vicesindaco di Sinagra Carmelo Rizzo

Era un pò nell’ aria. Le frizioni non erano all’ordine del giorno ma la sua scontentezza era palese e da tutti risaputa. Ha roto gli indugi ed ha presentato le sue dimissioni. Parliamo di Carmelo Rizzo vicesindaco del Comune di Sinagra, nel messinese. La decisione è stata comunicata attraverso una lettera ufficiale indirizzata al Sindaco, alla Presidente del Consiglio, alla Segretaria Comunale, ai Dirigenti Capo Area e ai Capogruppo Consiliari. «Rimetto il mandato con grande rammarico, ma con grande senso di responsabilità – l’incipit di Rizzo – Si tratta di una decisione assunta soprattutto per il bene della comunità amministrata, in quanto non sento più, già da qualche tempo, alcuna fiducia nei miei confronti nel ricoprire tale ruolo». Nel suo documento, Rizzo accusa il primo cittadino di non condividere le scelte con gli alleati «che avevano contribuito in modo sostanziale e determinante a costruire un progetto civico chiamato NUOVAMENTE SINAGRA e che oggi sembra giunto al capolinea». «Ritengo doveroso sottolineare – prosegue il dimissionario vicesindaco – che, negli ultimi 6 mesi tra dichiarazioni di indipendenza di alcuni consiglieri, attacchi forti e diretti a una parte della giunta, prese di posizione di altri componenti in consiglio, il primo cittadino, invece di convocare un “vertice politico” per tentare di “salvare” la maggioranza, ha deciso di intraprendere iniziative ufficiali, interviste e riunioni politiche ristrette (in assenza, perché non invitati, di parti importanti di questa Amministrazione). Da mesi, inoltre, circolano voci di una sua presunta intenzione di azzerare la giunta». Nel riservarsi di stilare, nelle prossime settimane, un documento politico per spiegare dettagliatamente all’elettorato la sua scelta «Sofferta e ponderata». on dispiacere, ma per il bene del mio paese e dei miei concittadini, mi vedo costretto a togliere il disturbo».