Il “caso” della ex consigliera Enza Giacoponello

Sembra un paradosso: ma il fatto che la consigliera di maggioranza la dottoressa Enza Giacoponello non faccia parte della pletora dei consiglieri eletti della lista del sindaco Franco Ingrillì, mi inquieta non poco. Tra i tanti eletti, tra cui anche gli incompetenti patentati, lasciare fuori dal civico consesso una figura come la Giacoponello, tra l’altro assessore designata, non vorrei fosse un primo passo per mettere in dubbio la sua designazione. Non voglio escludere a priori ma se fosse vero, e non lo è, sarebbe un grave atto di approssimazione politica che il sindaco non farà.
E’ vero che l’assessora designata nei giorni che hanno anticipato la competizione ha avuto qualche problema di salute, fortunatamente superato, ma è anche vero che nessuno dei candidati ha fatto accordi con lei. Tutti, nessuno escluso, hanno trovato delle “combinazioni” tranne lei. Che può vantare che le 357 preferenze che gli elettori le hanno assegnate, sono frutto del suo operato.