Catania, concorsisti bloccati dall’acqua al MAAS

Nonostante l’allerta meteo rossa diramata dalla protezione civile per molti dei comuni della Sicilia orientale (inclusi Catania e Messina),  si è tenuto il concorso per personale non dirigenziale da assumere presso l’Ispettorato del lavoro. Per i concorsisti siciliani le sedi di svolgimento del concorso erano due a Catania ed una a Siracusa. In una delle sedi di Catania, quella del MAAS,  è accaduto qualcosa di increscioso. I concorsisti e i loro accompagnatori, nonché il personale che avrebbe dovuto garantire lo svolgimento in sicurezza del concorso, sono rimasti  bloccati all’interno della struttura ben oltre la  conclusione della procedura concorsuale. Il MAAS infatti era  circondato da oltre 60 cm d’acqua e le due  uniche vie d’uscita erano impraticabili. I concorsisti hanno informato le autorità di tale vicenda. Il sito è risultato privo di illuminazione elettrica e di acqua corrente e le circa 500 persone sono state costrette ad ammassarsi al buio nei padiglioni del mercato catanese. Autentica vergogna.