Giro della Sicilia

Crisi annunziata al Petrolchimico di Siracusa e la Regione cerca soluzioni per salvare quasi 7500 posti di lavoro.  L’entourage di Berlusconi  brontola, vuole l’assessorato alla Sanità e costringe Miccichè a strigliare Musumeci e Razza. Mandando all’aria  le varie mediazioni. Si voterà a ottobre per il nuovo governatore  e FI si avvia a logorare gli alleati di Centrodestra. Ad Arcore le botte elettorali vengono assorbite con il….chirurgo plastico. Crisi di nervi di Renzi che comincia a vedere assottigliata la pattuglia di Iv e raglia alla luna quando nega accordi isolani sottobanco con Lega e M5s. Ma a chiarire tutto e tutti sarà l’assalto a Palermo per il dopo Orlando. Intanto a Catania il sindaco Pogliese fa saltare i nervi alla Lega e pure l’Mpa tossisce forte. Ma le dimissioni di Cantarella fanno capire che, al momento, le guerre tra il Capitano, Giorgetti, Attaguile e Minardo stanno creando situazioni di vero imbarazzo. Se poi i leader leghisti  in Sicilia guidano paesini i ragionieri del voto tremano… Ieri a Catania botte da orbi tra tifosi del Catania e dell’Avellino. Distribuiti 250 pranzi ai poveri etnei.  A Messina pane comune che sale di altri venti centesimi e a Natale toccherà i 4 euro. Polemiche per i nomi che  sono stati abbinati alle  tre barche al Marina del Nettuno che risultano utilizzate da amici  di noti  panettieri.  Clamoroso ma la festa di Sant’Agata torna a rischio. L’arcivescovo di Catania  e’ dimissionario e il Comitato della Festa  non ha rinnovato le cariche. Esposto in Procura per il crollo del muro del porto di Catania. Elefantino d’argento a un filippino che salvò una donna che stava per annegare il 26 ottobre nel nubifragio di Catania. A Giarre anziano salvato dal figlio, era andata a fuoco un’auto nel garage. Prosegue la raccolta fondi a Mascalucia, zona San Vito,  per sostituire un organo danneggiato da un fulmine. Servirebbero più Forestali per il Parco dell’Alcantara.