QUESTURA, VISITE GUIDATE ALL’INSTALLAZONE DEL BRANCO DI VELASCO

LA QUESTURA APRE LE PORTE A TUTTI PER LE VISITE GUIDATE ALL’INSTALLAZIONE DEL BRANCO DI VELASCO VITALI. 53 SCULTURE DI CANI REALIZZATE CON MATERIALI DELL’EDILIZIA ABUSIVA CHE ORA TENTANO “L’ASSEDIO” DI UN LUOGO SIMBOLO DELLA LOTTA QUOTIDIANA ALLE MAFIE A PALERMO. Nei giorni scorsi, sono state collocate nel Chiostro della Questura di Palermo le sculture di 53 cani, che compongono il “Branco” di Velasco Vitali: un intervento straordinario di installazione urbana, parte di un più ampio progetto culturale voluto dalla Fondazione Falcone e in questo caso, senza precedenti, in cooperazione con la Polizia di Stato.  L’arte che attraverso la sua bellezza “Rinnova i popoli e ne rivela la vita”, diventa, in quest’occasione, lo strumento per avvicinare ancora di più la cittadinanza a un luogo simbolo di costante affermazione della libertà dalle mafie come la Questura.  “Spazi Capaci + Comunità Capaci” è il nome del progetto speciale di design sociale per la memoria, curato da Alessandro de Lisi, che riparte simbolicamente dalla Questura per iniziare le celebrazioni del XXX anniversario delle stragi mafiose di Palermo del 1992.  Il “Branco”, dallo scorso 23 maggio esposto all’aula Bunker di Palermo, con un ideale passaggio di consegne tra luoghi simbolo della legalità, nei giorni scorsi, è stato trasferito in Questura, ormai divenuta negli anni luogo di incontro per tanti cittadini palermitani, un pezzo di città della rinascita, spazio urbano e istituzionale di manifestazioni spontanee, soprattutto in occasione della cattura dei tanti boss mafiosi. Le opere, che raffigurano cani, ciascuno intitolato ad una città estinta, sono realizzate con i materiali dell’edilizia abusiva a rappresentare simbolicamente la minaccia costante degli interessi criminali all’ambiente sociale ma, al contempo, possono cambiare significato in quanto evocazioni simboliche, in relazione al luogo in cui si trovano e rappresentano le sentinelle della legalità.  Le opere saranno rese disponibili, in questo primo prossimo periodo a visite di cittadini e turisti e, per l’occasione, la Questura di Palermo si trasformerà in un sito di arte contemporanea, aprendo ancora una volta le sue porte alla cittadinanza. Si invitano, infine, gli istituti scolastici a prendere contatti con la Questura di Palermo al fine di organizzare delle visite guidate rivolte ai giovani studenti. Sarà possibile effettuare le visite a decorrere dal prossimo venerdì 19 novembre e fino al 6 gennaio 2022. Le visite saranno effettuate nei giorni di venerdì, sabato e domenica di ogni settimana e nei giorni festivi ricorrenti nel periodo, dalle 10:00 alle 12:00. Le visite guidate da personale della Polizia di Stato avranno la durata massima di 30 minuti e verranno effettuate con gruppi di 20 persone per turno.  Ciascun gruppo di visitatori dovrà presentarsi 15 minuti prima dell’inizio della visita presso l’ingresso della Questura di Palermo, salita Manganelli n. 8, per consentire al personale preposto la verifica del green pass. Le visite saranno così organizzate:

–         Prima visita: dalle 10:00 alle 10:30, con ingresso visitatori alle 09:45;

–         Seconda visita: dalle 10:30 alle 11:00, con ingresso visitatori alle 10:15;

–         Terza visita: dalle 11:00 alle 11:30, con ingresso visitatori alle 10:45;

–         Quarta visita: dalle 11:30 alle 12:00, con ingresso visitatori alle 11:15.